©

©

Bagnoschiuma o saponetta? Lavatevi ogni dubbio!

Un confronto senza esclusione di colpi per scoprire cosa scegliere per la doccia!

Tutti abbiamo i nostri gusti sotto la doccia. Che ci piaccia il profumo della nostra saponetta preferita o insaponare la spugna con il nostro bagnoschiuma, è indubbio che la maggior parte di noi abbia le sue abitudini da anni, no? E se invece dubitassimo delle nostre convinzioni? E se uno dei due prodotti fosse meglio per la pelle rispetto all’altro? Mettiamoli a confronto!

Round 1: cura della pelle

Fare la doccia ci fa sentire puliti, ma anche rinfrescati e pronti ad affrontare una nuova giornata con più energia, qualsiasi sia il prodotto che utilizziamo. Ma siamo sicuri che per la pelle non faccia differenza?

La saponetta ha spesso la cattiva reputazione di seccare troppo la pelle. In effetti, gli esperti spiegano che alcuni degli ingredienti con cui sono prodotte, come il sodium hydroxide, possono dare alle saponette un alto PH, che spoglia la pelle dei suoi oli naturali. Ma niente paura: non è così per tutte le saponette. Dobbiamo semplicemente dare un’occhiata agli ingredienti e scegliere quelle che contengono elementi idratanti.

I bagnoschiuma, invece, contengono in genere più ingredienti nutrienti per poter mantenere la pelle idratata e morbida. Sono più complessi e flessibili, e permettono di scegliere ciò che si adatta meglio al nostro tipo di pelle. Per esempio, se avete la pelle particolarmente secca, potete usare Oil Therapy Huile de Douche di Biotherm, che è arricchito con tre oli preziosi che nutrono in profondità.

Round 2: Igiene

Il 48% delle persone che sceglie di non lavarsi con la saponetta lo fa perché pensa che siano portatrici di batteri, ma in realtà degli studi hanno dimostrato che il passaggio dei batteri dalla pelle al sapone non è così immediato.

È anche vero che i bagnoschiuma sono immuni da questo problema, tuttavia, se si usa la spugna, bisogna mantenerla sempre pulita per assicurarne l’igiene.

Round 3: Facilità d’uso

Qui si entra nel pieno della competizione! Lavarsi col bagnoschiuma è semplicissimo: si capovolge, si spreme nella mano, ci si insapona, e così fino alla fine della confezione.

La saponetta è altrettanto semplice, ma gli esperti hanno scoperto che tendiamo ad utilizzare almeno il 30% in più di acqua calda quando la usiamo rispetto al rispettivo consumo con sapone liquido.

Verdetto

Anche se entrambi i prodotti hanno i loro vantaggi, noi di #livemore pensiamo che i bagnoschiuma siano un passo avanti. In realtà non ci sono molte differenze, ma ci ha convinti la flessibilità del sapone liquido, che si adatta ai diversi tipi di pelle e diversi modi d’utilizzo. In più, usando meno acqua calda contribuiamo a salvare il pianeta e a ridurre il nostro impatto ecologico. Ottimo, no?

Uno dei nostri preferiti è Lait de Douche,un latte doccia dalla profumazione agrumata arricchito con agenti altamente idratanti, che deterge delicatamente la pelle lasciondola morbida e vellutata.

more # Beauty

Ti potrebbe interessare

altri articoli