Getty Images

Getty Images

Pelle di pesca: non solo un modo di dire

Arriva l’estate, arrivano le pesche: se vi piacciono siete già a buon punto, perché non solo sono buone, ma fanno anche bene alla pelle!

Le pesche erano il frutto preferito degli antichi imperatori cinesi, ed oggi sono quasi venerate dagli occidentali (ma lo erano già da Alessandro Magno, che le portò in Europa): a voi piacciono? Beh, meglio di sì, perché a parte la dolcezza e il delizioso succo, la pesca vi regala… una pelle di pesca!

Le pesche contro i danni del sole

Nei mesi estivi, proteggere la pelle dai danni solari dovrebbe essere la priorità di tutti, in fatto di bellezza. Fortunatamente, potete avere un alleato dolcissimo, le pesche, che sono piene di flavonoidi, che proteggono contro i raggi UV.

Il consiglio: Mentre sgranocchiate una bella pesca fresca, applicate di tanto in tanto (frequentemente!) il nuovo solare di Biotherm, Waterlover Sun Milk SPF15, che ha un packaging green friendly ed è biodegradabile.

Le pesche stimolano la produzione di collagene

Le pesche sono ricche di nutrienti, ma anche di Vitamina C, che stimola la produzione di collagene: pelle più elastica garantita!

Il consiglio: Usate la crema Blue Therapy Accelerated. La sua alta concentrazione di Alga della giovinezza rassoderà e idraterà la pelle, lasciandola luminosa e vellutata.

Le pesche combattono la pelle secca

Grazie alla presenza di Vitamina A e C, la pelle che trae i massimi vantaggi da questo frutto è quella secca. I nutrienti contenuti nelle pesche aiutano la rigenerazione dei tessuti, permettendo all’epidermide di apparire più compatta e luminosa.

Il consiglio: L’alleato super delle pelli secche è Aquasource Cocoon, che idrata intensamente grazie ad un ingrediente come il mannosio. La sua texture combina la leggerezza di un gel al comfort di un balsamo, così la pelle resta idratata e soffice tutto il giorno!

Scommettiamo che il vostro prossimo acquisto prevederà delle pesche?

more # Beauty

Ti potrebbe interessare

altri articoli